Lavori nel condominio : Obblighi del committente

Quando il condominio ricopre la figura di committente e Responsabile Lavori

 

Lavori nel condominio – Se si devono effettuare lavori che ricadono nei casi dell’applicazione del decreto legislativo 81/08 il condominio si ritrova a ricoprire due figure importanti, il committente e il responsabile della sicurezza, molto spesso in assenza delle conoscenze tecniche per poter svolgere tali mansioni.

L’art. 90 del dl 81/08 ci elenca quali sono i nostri obblighi in quanto committenti e responsabili dei lavori in caso di lavori nel condominio:

  • Il committente si attiene ai principi di tutela generali riguardanti la sicurezza indicati dall 81/08.
  • Quando sono previste due o più imprese deve nominare il CSP ed il CSE e ne comunica i nominativi alle imprese affidatarie ed esecutrici.
  • Verifica ed approva il Piano di sicurezza e coordinamento PSC.
  • Verifica l’idoneità tecnico-professionale delle imprese (anche se molto spesso non ne ha le competenze) e gli affida l’incarico di eseguire i lavori.
  • Prima dell’inizio dei lavori trasmette, quando necessario, la notifica preliminare all’Asl ed al DPL.

Il committente ha un ruolo chiave che si protrae dalla concezione fino alla fine dei lavori. E’ definito come il soggetto per conto del quale l’intera opera viene realizzata. Pertanto bisogna assolvere a tutte le responsabilità che gli sono attribuite per evitare di incorrere in sanzioni pecuniarie e responsabilità anche penali.

Può essere esonerato dai compiti a lui attribuiti se nomina un responsabile dei lavori tramite nomina scritta ed affidandogli potere di spesa al fine di risolvere situazioni di pericolo gravi ed imminenti. Questa nomina molto spesso avviene solo con la delega senza attribuire il potere di spese, perciò non è considerata valida.

www.amministrazionecondominialeroma.it

Amm. De Biase Vincenzo